Incontri

1)  Seminari

Saranno tenuti seminari specifici che coinvolgeranno sia le Istituzioni che fanno l’inventario delle emissioni e degli assorbimenti, sia le Istituzioni/Università che lavorano su temi correlati alle terre coltivate e pascoli. I seminari saranno focalizzato sui temi specifici trattati nelle Azioni A.3, A.4, A.5, ed in particolare:

a) Superficie delle terre coltivate e delle praterie che è soggetta ad un cambio di sistema di gestione.

Il seminario sarà focalizzato sull’individuazione e la selezione degli approcci migliori per identificare le superfici occupate dalle terre coltivate e dalle praterie a seconda dei vari tipi di gestione. In accordo con l’IPCC, le emissioni e gli assorbimenti sono calcolati moltiplicando le superfici per i fattori di emissione. Ottenere quindi buoni dati relativi alle superfici è un passo fondamentale per ottenere stime accurate di emissione e assorbimento. La statistica concernente l’agricoltura fornisce buoni dati di input per la superficie totale occupata da una coltura specifica, ma non fornisce informazioni spaziali su dove queste colture sono localizzate. Inoltre la statistica sull’agricoltura non fornisce informazioni su come queste colture sono gestite nel tempo.

 

b)    Contributo della biomassa epigea e del legno morto delle colture legnose perenni

I pools di Carbonio principali nelle terre coltivate e nelle praterie sono rappresentati dal Carbonio organico nel suolo e nella biomassa epigea. E’ molto probabile che il contributo della biomassa epigea o del legno morto dalle colture annuali o dalle specie erbacee sia solo marginale (i guadagni sono probabilmente compensati dalle perdite su base annuale), lo stesso può non essere vero per le colture perenni, le praterie arbustive, i sistemi agro-forestali o i sistemi che coinvolgono alberi e arbusti sul margine dei terreni. Mentre le dinamiche della biomassa in foresta sono ben conosciute e modellizzate (es. utilizzando informazioni dall’Inventario Forestale Nazionale e modelli di crescita forestali), gli incrementi e le perdite di biomassa dalle terre coltivate e dalle praterie non sono ben conosciuti e quantificati. Il seminario si focalizzerà sull’identificazione degli approcci utilizzati per riportare i fattori di emissione relativi alla biomassa vivente e al legno morto delle terre coltivate e delle praterie.

c) Contenuto di Carbonio organico del suolo nelle terre coltivate e nelle praterie in relazione al tipo di gestione 

Mentre alcune pratiche agricole sono ben conosciute (es. aratura verso la non aratura) altre pratiche e/o sistemi di gestione che possono avere un impatto sul Carbonio organico del suolo non sono pienamente caratterizzati e utilizzati per l’inventario a livello Nazionale. Il seminario “Guadagni e perdite di Carbonio organico del suolo” si focalizzerà sull’identificazione dei fattori di emissione da utilizzare nel caso di cambio di uso del suolo da agricolo a prateria e viceversa. Lo scopo è quello di sostituire i fattori di default proposti dall’IPCC tier 1, e incrementare il numero di pratiche gestionali che vengono attualmente utilizzate per l’inventario a livello Nazionale.

2)  Giornata degli Agricoltori

Gli agricoltori e le organizzazioni degli agricoltori ancora mancano di alcune conoscenze sull’impatto dell’agricoltura sui cambiamenti climatici. Iniziative per rafforzare tale consapevolezza, come la giornata degli agricoltori, mirano ad aiutare gli agricoltori stessi a capire la varietà di fonti di emissione e di assorbimento, e i vari GHG che sono influenzati dalle loro pratiche di gestione.

I risultati prodotti nel corso del progetto verranno divulgati cosi da informare gli agricoltori circa l’impatto di certe pratiche agricole sull’emissione e assorbimenti di GHG. La giornata degli agricoltori rappresenta un eccellente opportunità per comunicare i risultati ad un pubblico di rilievo quale gli agricoltori.


La giornata degli agricoltori è un iniziativa che mira a soddisfare i seguenti obiettivi: 

  • Comunicazione dei risultati del progetto

  • Rafforzamento della consapevolezza degli impatti dei sistemi di gestione agricola sulla emissione e assorbimento di GHG

  • Indicazioni su dove ricevere supporto per tipi di gestione sostenibile, in particolare in relazione alle opportunità derivanti dalle Politiche Agricole Comuni (PAC) e dal Programma di Sviluppo Rurale (PSR).   

 

PAC e PSR supportano una moltitudine di Azioni finalizzate a obiettivi differenti. La giornata degli agricoltori aiuterà gli agricoltori stessi nell’identificare le più rilevanti per supportare i sistemi di gestione che hanno un impatto positivo sui cambiamenti climatici.

 

Due seminari saranno tenuti nel 2017:

  • Giornata degli agricoltori Portoghesi 

  • Giornata degli agricoltori Italiani